Yahia ibn Sa'id

Annali, 938-1034 d.C.

La distruzione del Sepolcro ordinata dal Califfo del Cairo, Hakim nell'anno 1009 dC è riportata negli "Annali" del medico e storico cristiano Yahia ibn Sa'id di Antiochia, redatti nell'XI sec.


"S’impadronirono di tutte le suppellettili che si trovavano nella chiesa e la distrussero completamente, lasciando solo qualcosa la cui distruzione era molto difficile. Distrussero anche il Calvario e la chiesa del santo Costantino e tutto quello che si trovava nei loro confini e tentarono di eliminare i sacri resti… Questa distruzione cominciò il martedì il quinto giorno prima della fine del mese di Saffar nell’anno 400 dell’Egira (25 agosto 1009)”.