Greci

Con il Concilio di Calcedonia del 451 d.C. si ha successione di patriarchi ortodossi di fede calcedonese.
La posizione della Chiesa greca, impostasi fin dal 1533, spiega perché comunemente la chiesa locale viene chiamata "greco ortodossa".


Il patriarcato ortodosso di Gerusalemme istituì nel XV secolo la "Confraternita del Santo Sepolcro" dedicata alla custodia dei Luoghi Santi: la presenza delle lettere OT sovrapposte, Hàghios Tàphos (Santo Sepolcro) stanno ad indicare quei luoghi della Basilica segnati dalla presenza greca.



All'interno del Santo Sepolcro, da loro chiamato Anastasis ovvero basilica della Risurrezione, il patriarca di Gerusalemme ha la propria cattedra collocata nell'ampio spazio del Catholicon.



La cerimonia religiosa più suggestiva e attesa dagli ortodossi di tutto il mondo ha luogo proprio nel Santo Sepolcro dove il sabato di Pasqua migliaia di fedeli attendono che il Patriarca greco, dopo aver pregato nell’Edicola del Sepolcro, ne esca con in mano due fasci di candele accese per distribuire a tutti il Fuoco Santo.



La Chiesa ortodossa celebra le preghiere, le cerimonie e le feste secondo la tradizione bizantina e seguendo il calendario giuliano.

Le altre Comunità

Greci