Cappella dell'Apparizione di Gesù a sua Madre

"Gesù allora disse a Maria: "Hai versato abbastanza lacrime. Colui che fu crocifisso è vivo e parla con te ed il tuo consolatore, è proprio colui che tu cerchi, è colui che indossa la porpora celeste. Colui del quale tu cerchi la sepoltura è quegli che ha spezzato le porte bronzee e liberato i prigionieri dell'Inferno". (Vangelo apocrifo di Gamaliele)

Cappella dell'Apparizione

Chiamata Cappella del Santissimo Sacramento o Cappella dell’apparizione di Gesù a sua Madre, ricorda un fatto narrato dall’apocrifo “Libro della risurrezione di Cristo dell’apostolo Bartolomeo”.
La cappella così dedicata esiste a partire dal restauro dell’XI secolo di Costantino Monomaco ed è stata restaurata dai francescani negli anni ’80 del Novecento. E’ decorata con una moderna via crucis bronzea di p. Andrea Martini.
Sul fianco destro dell’altare si trova la colonna della Flagellazione, un tronco di colonna di porfido rosso, da secoli venerata dai fedeli latini di Gerusalemme presso il Cenacolo e portata in questo luogo nel 1553 dal padre Custode Bonifacio da Ragusa.

Apparizioni dopo la risurrezione

Cappella dell'Apparizione