Cappella del Calvario

"Era già verso mezzogiorno e si fece buio su tutta la terra fino alle tre del pomeriggio, perché il sole si era eclissato. Il velo del tempio si squarciò a metà. Gesù, gridando a gran voce, disse: "Padre, nelle tue mani consegno il mio spirito". Detto questo, spirò." (Lc 23,44-46)

Cappella del Calvario

Salendo per una ripida scala si giunge all’altare del Calvario, che sorge sopra la roccia su cui fu innalzata la croce di Gesù.
La roccia è visibile attraverso le lastre di vetro ai lati dell’altare.
I pellegrini possono toccare la roccia attraverso un’apertura nel disco d’argento sotto l’altare, il punto in cui secondo la tradizione sorgeva la croce.
Era qui che i pellegrini scioglievano il voto, cioè deponevano sull’altare la piccola croce di legno che era stata consegnata loro in patria all’inizio del viaggio.
La cappella appartiene ai Greci Ortodossi ed è decorata con lampade e candele secondo la loro tradizione.

Passione, crocifissione e unzione

Cappella del Calvario